COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

SEO: tutte le aziende ne hanno bisogno, ma molti non lo sanno

Sempre più aziende stanno capendo l’importanza dell’online ed hanno deciso di

spostare il proprio business in rete. Per il panorama italiano è iniziato un vero e proprio processo di digitalizzazione, soprattutto grazie ai finanziamenti offerti dalle varie regioni italiane in questo ultimo periodo.

Quanto è importante il mercato digitale? Basti pensare che il 2019 ha superato l’anno precedente con un +15% sugli acquisti online, passando da 27.5 miliardi a 31.5 miliardi derivanti dalla vendita di prodotti fisici, digitali o servizi.

I dati non mentono e sono in continua ascesa. Purtroppo, il periodo che stiamo attraversando non ha di certo aiutato le PMI (Piccola e Media Imprese), evidenziando ancora di più l’importanza per un’impresa di essere presente su internet.

Offrire la possibilità di acquistare i propri prodotti o servizi a chiunque voglia farlo, direttamente da un computer o uno smartphone è importantissimo.

D’altro canto, avere un sito sito web che non è presente su Google, (motore di ricerca per eccellenza nel panorama italiano) è come lasciare una Ferrari in garage.

Un sito web, piccolo o grande che sia, DEVE generare traffico. Proprio per questo, la SEO è una delle poche strategie a medio/lungo termine che un imprenditore può decidere di avviare per portare sempre nuovi utenti all’interno della propria realtà.

A tal proposito abbiamo chiesto a Michele Sabatini, un giovane consulente SEO esperto nel posizionamento dei siti web nei motori di ricerca  e Digital PR per PMI e grandi aziende, di riassumere il perché ed il quando iniziare a fare SEO sul proprio sito.

Altro aspetto fondamentale, che vedremo qualche paragrafo più in basso, è la Link Building e Digital PR, fondamentale per aumentare la popolarità del brand sia agli occhi degli utenti, sia per gli algoritmi dei motori di ricerca.

Come può la SEO aiutare le PMI?

“La SEO, Search Engine Optimization, è quell’insieme di tecniche volte a migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca.

Questo significa che applicando la giusta strategia, creata su misura da un esperto del settore, la tua azienda comparirà tra le prime posizioni nella pagina dei risultati di Google per le ricerche che più interessano il tuo business.

Essere tra le prime posizioni, piuttosto che in seconda pagina, può cambiare radicalmente le sorti di un business.

Il bello della SEO è che può trasformare una piccola attività commerciale, che opera localmente o in zone ristrette, in una grande azienda a livello nazionale.

Non parliamo di pubblicità, quindi non è possibile notare l’efficacia di questa strategia nell'immediato, ma è da considerare come un investimento a medio/lungo termine.

Immagina di poter comparire tra le prime posizioni, se non in prima, ogni volta che un utente in tutta Italia o nel mondo sta cercando un tuo prodotto o servizio.

Il fatturato prenderebbe letteralmente il volo. ”

Come si ottimizza un sito lato SEO?

“Personalmente ho sviluppato un mio metodo di lavoro, che nel tempo mi ha permesso di ottenere risultati grandiosi. Si divide in 3 fasi: analisi, ottimizzazione e potenziamento.

Quando parlo di analisi intendo analizzare ogni singolo aspetto del portale, dalla sua ottimizzazione lato server, al menu di navigazione e per ultimo, ma non per importanza, i contenuti. A seguire verrà analizzato il mercato di interesse ed i competitors che sono già posizionati in SERP (pagina dei risultati di ricerca).

Successivamente, dopo aver segnalato tutte le criticità e possibili ottimizzazioni, andrò a migliorare quanto rilevato nell’analisi..

Infine, il potenziamento: è la parte più difficile della strategia in quanto si dovrà monitorare e migliorare costantemente l’andamento del sito, andando ad aumentare la popolarità del brand tramite una strategia di Link Building e Digital PR.”

Cosa sono la Link Building e Digital PR?

Digital PR e Link Building sono un altro aspetto fondamentale da gestire e ottimizzare quando parliamo di una strategia SEO a 360°.

I link sono considerati uno tra i primi 3 fattori di ranking nell’algoritmo di Google, proprio per questo devono essere trattati con estrema cura.

Una buona attività di acquisizione link ha due vantaggi: permette di migliorare le performance di una strategia SEO, velocizzando quindi il processo di posizionamento, e rafforzare la popolarità del proprio brand.

Online funziona come offline. Ad esempio: la tua attività commerciale è un ristorante; più riuscirai a far parlare bene di te (referenze), più clienti avrai all’interno del tuo locale. Lo stesso vale per i motori di ricerca. Più siti parleranno della tua attività, più Google premierà il tuo brand ed i tuoi prodotti.

Tramite pubblicazioni di comunicati stampa, pubbliredazionali ottimizzati o guest post è possibile far percepire ai motori di ricerca quanto sia realmente forte ed importante il tuo brand.”

Quando consigli di iniziare questo tipo di attività?

“Hai un sito internet? È necessario partire il prima possibile. Se la paura è quella di avere già troppi concorrenti e pensi che il tuo investimento possa fare un buco nell’acqua stai sbagliando. Il nostro lavoro è proprio quello di far emergere qualsiasi realtà in un mercato già ricco di concorrenza.

Gestisco progetti che hanno preferito chiudere la propria attività al pubblico locale e dedicarsi solo esclusivamente all’online. Internet nei prossimi anni diventerà sempre più importante nel processo decisionale e di acquisto di un utente. Stare fermi a guardare significa lasciare i soldi alla concorrenza.

Che tu abbia una piccola attività locale o un’impresa in grado di coprire tutto il territorio italiano non importa, se esistono delle ricerche relative al tuo business, ci sono anche dei consumatori pronti ad acquistare.

Affidati ad un professionista in grado di dimostrare i suoi risultati, affidati a chi ha ottenuto ottimi posizionamenti nel corso degli anni.“

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie