COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Comune di Genova

Avviata l'attività di sfalcio nelle aree pubbliche

Ufficio Stampa Comune di Genova

Comune di Genova

Nonostante i rallentamenti dovuti all’emergenza COVID19 è partita anche quest’anno l’attività di contenimento della vegetazione spontanea nelle aree pubbliche cittadine. Sono stati affidati in appalto, per importi inferiori ai 40mila euro, i lavori più urgenti  necessari per mantenere contenuta e in sicurezza la vegetazione spontanea (con particolare attenzione alla Parietaria judaica) all’interno del territorio cittadino. Si tratta di una prima fase di lavori per i quali i singoli Municipi hanno evidenziato le priorità di intervento.

I primi tre appalti affidati sono stati assegnati alla cooperativa “Il Rastrello” per il contenimento della vegetazione nelle creuze cittadine, alla cooperativa MA.Ris. per  la parte relativa alla vegetazione spontanea su marciapiedi e scalinate e a Tassistro srl per l’attività di contenimento  della vegetazione in spazi aperti e piazze.

Le singole imprese hanno già ricevuto i verbali di consegna e avviato la programmazione di tutte e tre  le tipologie di intervento, cadenzando l’avvio in modo progressivo su tutti i municipi cittadini.

Sono già in corso gli interventi all’interno dei municipi 2-Centro Ovest, 3-Bassa Valbisagno, 5-Valpolcevera, 8–Medio Levante e 9-Levante. Sono stati emessi gli ordini di servizio per i Municipi 1-Centro Est e  4-Media Valbisagno.

Nei restanti municipi, ovvero 6-Medio Ponente e 7-Ponente, sono in corso gli ordinativi ed i servizi saranno attivati tutti entro la fine del mese di aprile.

«L’emergenza COVID19 comporta l’esigenza di limitare all’essenziale i servizi di manutenzione, ma è fondamentale garantire sicurezza e cura del verde pubblico cittadino – sottolinea l’assessore alle manutenzioni Pietro Piciocchi–. Per poter partire con i lavori nonostante le problematiche legate all’emergenza abbiamo deciso di procedere con un primo intervento urgente che ci permetterà  di mantenere sotto controllo la vegetazione spontanea nelle vie cittadine. È però previsto a breve termine un intervento simile ma molto più incisivo,  per il quale è in fase avanzata di gara un accordo quadro e che avverrà appena possibile».

Per questa seconda fase di intervento la gara prevede l’articolazione del servizio in  tre lotti,  ognuno  dei quali comprendente tre Municipi accorpati (1° lotto con i Municipi 7-Ponente, 6-Medio Ponente e 5-Valpolcevera; 2° lotto con i Municipi 1-Centro Est, 2-Centro Ovest e 4 Media Valbisagno; 3° lotto con i Municipi 3-Bassa Valbisagno, 8-Medio Levante e 9-Levante). Ogni lotto avrà un importo a base di gara di 240 mila euro annuali e avrà durata triennale.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie