Vargas Llosa, la politica come risposta a democrazia negata

Scrittore premiato ai Taobuk Awards con la bielorussa Aleksievic

(ANSA) - ROMA, 04 OTT - Svetlana Aleksievic, Mario Varga Llosa, Giorgio Montefoschi per la letteratura, Pupi Avati per il cinema, Mario Brunello e Brunori Sas per la musica: sono i vincitori dei Taobuk Awards 2020, consegnati il 3 ottobre a Taormina durante la serata di gala della decima edizione di Taobuk, il festival ideato e diretto da Antonella Ferrara.
    "Pur nel disagio di un'emergenza che è planetaria, siamo stati spinti ad andare avanti - ha detto la Ferrara, che ha affiancato nella conduzione il giornalista del Tg1 Alessio Zucchini - dalla forza che danno i libri: per questo Taobuk riparte con tutte le sue energie nel segno dell'entusiasmo, concept e tema di questo decennale".
    "La mia vocazione - ha sottolineato Mario Vargas Llosa, premio Nobel 2010 - è stata fin da bambino la scrittura. Se mi sono dedicato per qualche tempo alla vita politica, è stato solo per una sorta di imperativo morale di fronte alla democrazia negata ai miei connazionali. In questo senso c'è stato un politico fuori dal comune che è Mandela, è un esempio da seguire, anche dai paesi cosiddetti civilizzati. Se c'è oggi un politico che mi piace? Certo non è Trump, e spero che il prossimo presidente degli Stati Uniti non sia un ladro come lui".
    Sul palco un altro Nobel, la bielorussa Svetlana Aleksievic, vincitrice del premio nel 2015 e voce scomoda per il regime di Lukashenko. In patria, ha assicurato, "tornerò, a meno che non sia il dittatore ad impedirmelo". Ha paura? "Non bisogna lasciarsi trasportare dalla paura, ma opporsi alla violazione dei più elementari diritti civili, la libertà di espressione, la libera circolazione delle persone". Dopo aver sottolineato l'importante ruolo delle donne nella protesta che anche in queste ore sta infiammando Minsk e altre città bielorusse ("le donne hanno dimostrato che è arrivato per loro il momento di raccontare e fare la storia"), Aleksievic ha indicato in Tolstoj il suo autore di riferimento: "Ogni suo personaggio urla la propria verità e io voglio dare voce a quelli che nessuno ha mai ascoltato, perché sono quelle le persone che fanno la storia".
    La serata di gala andrà in onda in differita su Rai3 il 9 ottobre alle 23.15. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie