S. Cecilia, debutta violinista Tjeknavorian

Giovane talento il 15/11 in concerto diretto da Jurai Valcuha

(ANSA) - ROMA, 13 NOV - Il debutto a Roma sul palcoscenico di Santa Cecilia del giovanissimo violinista austriaco Emmanuel Tjeknavorian nel concerto di Aram Kachaturian è il pezzo forte dell' appuntamento in programma all' Auditorum Parco della Musica venerdì 15 novembre alle 20:30 per la Stagione Sinfonica.
    Sul palco a guidare l' orchestra dell' Accademia Nazionale torna il direttore slovacco Juraj Valcuha, tra le bacchette più apprezzate della scena contemporanea e presenza fissa del cartellone ceciliano dal 2011. Lo spettacolo, con repliche sabato 16 e domenica 17 alle 18, proporrà inoltre due composizioni di Sergej Prokofiev, la Suite L'amore delle tre melarance e la Sinfonia n. 3. Per Tjeknavorian, 24 anni, il concerto per violino dell' autore armeno ha un significato particolare perché lo riporta alla terra d' origine dei suoi genitori. Il brano, scritto nel 1940 e dedicato al grande violinista David Oistrach, fa parte di un trittico di concerti scritti da Kachaturian nella prima fase della sua produzione e rappresenta molto bene le caratteristiche generali del suo stile, in particolare quelle neo-nazionaliste e moderniste. La Suite da L'amore delle tre malarance, ispirata all'opera omonima, fu composta da Prokofiev nel 1922 e diretta dallo stesso autore a Parigi nel 1925. La Sinfonia n. 3, che nasce come un adattamento dell'opera L'angelo di Fuoco, non venne mai eseguita quando l'autore era in vita. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA