Sanità: consulenze online per pazienti con psoriasi

In Campania la malattia colpisce 170mila persone

(ANSA) - NAPOLI, 15 OTT - I pazienti campani affetti da psoriasi potranno usufruire gratuitamente di un servizio di consulenza online e avere così i consigli dei dermatologi ADOI e SIDeMAST. L'appuntamento è per il 21 ottobre e per godere del servizio basterà prenotarsi alla piattaforma www.Impattoinvisibile.it.
    I dati dicono che sono 170mila in Campania le persone colpite da psoriasi di cui circa il 10 per cento in maniera moderata - severa. L'iniziativa rientra nella campagna 'Psoriasi visibile - Impatto Invisibile. Guardiamo oltre le apparenze' che mette al centro i pazienti e mira a ridefinire la percezione della malattia che colpisce corpo e psiche e rinsaldare l'alleanza medico-paziente. Grazie a tale iniziativa i pazienti campani si potranno mettere in contatto con il servizio online PsoPoint, un vero e proprio punto di informazione virtuale sulla psoriasi che dopo il Piemonte, la Lombardia, il Veneto, la Toscana, il Lazio e la Campania toccherà anche altre Regioni italiane. La campagna è promossa da Amgen insieme ad ADIPSO (Associazione per la Difesa degli Psoriasici), ADOI (Associazione Dermatologi-Venereologi Ospedalieri Italiani) e SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse).
    Durante la video cosulenza, il dermatologo risponderà a dubbi e domande, fornirà informazioni sulla patologia, eventuali indicazioni sui percorsi, consigliando, se necessario, di recarsi presso un Centro specializzato nella cura della psoriasi della propria Regione. "Il peso psicologico della psoriasi, con il bagaglio di ansia, depressione, isolamento sociale che si porta dietro, si ripercuote di frequente nel rapporto con il dermatologo, impedendo di fatto quell'alleanza terapeutica che contribuisce a raggiungere i migliori risultati nella terapia - spiega Mara Maccarone, Presidente ADIPSO - molti pazienti ancora oggi non sono adeguatamente informati sulle possibili opzioni di cura e la loro efficacia". Alcuni studi mostrano che meno di un paziente su due si rivolge allo specialista "eppure parlare con il proprio dermatologo è fondamentale per migliorare la qualità del percorso di cura e della vita", afferma Gabriella Fabbrocini, dermatologa e associata SIDeMaST. Una modalità, quella della consulenza online, che trova ancor più utilità in questa fase dovuta all'emergenza covid perché consente di continuare a gestire al meglio tutti gli aspetti della malattia.
    La psoriasi - come sottolineato da Francesco Cusano, presidente ADOI, "è una malattia cronica e l'ausilio delle tecnologie è fondamentale per rafforzare la relazione medico-paziente, anche se è comunque necessario mantenere un rapporto diretto con lo specialista". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie