13:52

F1: Raikkonen, se serve aiuterò Vettel

"Ma la prima cosa è fare in modo che le Ferrari siano davanti"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - A Baku la Formula 1 torna a gareggiare in un circuito cittadino come quello di Monaco, dove un mese fa Kimi Raikkonen ottenne la pole position. "Ma purtroppo non ci sono mai garanzie di un bis - precisa il ferrarista nella conferenza stampa Fia trasmessa da Sky Sport - Perché quello di Baku è sì un circuito cittadino, ma anche totalmente diverso da quello di Monaco. Noi, ad ogni modo, siamo competitivi ovunque".
    Nel Gran Premio dell'Azerbaigian ci sarà un cambiamento negli pneumatici, con mescole più dure. "Non è una sorpresa - risponde il finlandese - Ma ora non proverò ad indovinare che cosa accadrà con queste novità. Finora, con i nostri rivali siamo stati sempre vicini e credo che lo rimarremo: la sorpresa sarebbe se non dovessimo esserlo più".
    Quindi, sugli ordini di scuderia: "Le regole nel nostro team sono molto chiare - assicura Raikkonen - La prima cosa è fare in modo che entrambe le Ferrari siano davanti; poi, se Sebastian (Vettel, ndr) sarà in grado di vincere e io no, certamente lo aiuterò".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:39

Dottoressa uccisa: stalker suicida

Uomo ricercato è stato trovato morto in un appartamento

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TERAMO, 22 GIU - È stato trovato morto suicida in un appartamento di Martinsicuro (Teramo) l'uomo che avrebbe accoltellato a morte l'oncologa Ester Pasqualoni, 53 anni, di Teramo, uccisa ieri pomeriggio davanti all'ospedale locale.
    Secondo quanto riferito finora dagli investigatori, dovrebbe trattarsi di uno stalker, "una persona che dava fastidio alla vittima".
    "Per noi questa vicenda è sicuramente una grande sconfitta", così il capo della Polizia Franco Gabrielli ha commentato la vicenda della dottoressa, ricordando come "oggi ci sono strumenti come l'ammonimento, l'allontanamento, che prima non c'erano" ma, ha aggiunto "in alcune situazioni, come quella nel teramano, non sono stati sufficienti". "Purtroppo - ha aggiunto Gabrielli - questo può accadere. Questi comportamenti hanno una gamma di modalità che può portare anche a situazioni tragiche ma non è che possiamo incarcerare tutti gli stalker".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

13:34

Capo chiesa Gb, nascosti abusi su bimbi

Rivelazione shock dell'arcivescovo di Canterbury Justin Welby

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - LONDRA, 22 GIU - Il primate della chiesa d'Inghilterra, Justin Welby, ha ammesso che sono stati insabbiati gli abusi sessuali su bambini e ragazzi commessi in passato da un vescovo. La rivelazione 'shock' dell'arcivescovo di Canterbury arriva con la pubblicazione di 'Abuse of Faith', un rapporto indipendente sul caso di Peter Ball, ex vescovo di Lewes condannato a 32 mesi carcere nel 2015 per aver compiuto una serie di molestie.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



13:24

G8: Diaz, Strasburgo condanna Italia

Leggi inadeguate a prevenire e punire la tortura

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - STRASBURGO, 22 GIU - Le leggi italiane sono inadeguate a punire e prevenire gli atti di tortura commessi dalle forze dell'ordine. L'ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato ancora una volta l'Italia per gli atti di tortura perpetrati dalle forze dell' ordine nella notte tra il 20 e 21 luglio 2001 nella scuola Diaz, durante il G8 di Genova.
    La Corte ha anche condannato l'Italia per non aver punito in modo adeguato i responsabili di quanto accaduto a Genova. La condanna emessa oggi dalla Corte di Strasburgo ricalca quella che i giudici avevano pronunciato due anni fa sul caso Cestaro, in cui domandavano all'Italia di introdurre il reato di tortura.
    E segue di un giorno la lettera inviata alle autorità italiane dal commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, Nils Muiznieks, in cui sono espresse preoccupazioni per il testo ora all'esame del Parlamento italiano. A presentare ricorso sono state 42 persone 29 delle quali hanno ottenuto indennizzi che variano tra i 45 e 55 mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Pubblicità