Regione Liguria: ok a Bilancio, maggioranza si allarga

Toti: 'Tagli a Irpef e Irap'. Opposizioni: "E' stagnazione'

Il Consiglio regionale della Liguria ha approvato il bilancio di previsione 2020-2022, 5,3 miliardi le risorse stanziate nel 2020 di cui 3 miliardi e 376 milioni per il fondo sanitario regionale, e per la prima volta in una votazione "chiave" la maggioranza di centrodestra si allarga al centrosinistra. Ha votato a favore il consigliere Giovanni Boitano, ex Liguri con Paita, la lista dell'ex candidata presidente del centrosinistra alle elezioni regionali 2015, passato a settembre 2019 al gruppo misto. Sono stati 18 i voti a favore (l'intero centrodestra e Boitano), 12 i contrari (Pd, M5S, Linea Condivisa e Italia Viva). La nuova manovra di bilancio per il 2020 introdurrà l'esenzione integrale dell'Irap per cinque anni alle nuove imprese aperte da giovani under 35 nei settori a basso impatto ambientale, della green economy, del turismo e della ricerca scientifica. In seguito a un'intesa tra Regione, Cgil, Cisl e Uil prevista una detrazione che abbatte l'addizionale regionale Irpef per un importo pari a 28 euro per circa 25 mila famiglie liguri con almeno 2 figli a carico e con un reddito fino a 15 mila euro. Approvato un emendamento per salvare i 155 posti di lavoro degli operatori socio sanitari della Spezia attraverso la creazione di una società 'in house'. "Riduciamo l'addizionale Irpef alle fasce deboli, continuiamo la riduzione dell'Irap per le nuove imprese - sottolinea Toti - Come il Paese la Liguria cresce poco, ma le partite iva aumentano, i dati di Bankitalia e Unioncamere confermano una crescita dell'occupazione e per quanto riguarda le infrastrutture molto dipende dal Governo". "Il Patto per la salute approvato ieri sblocca molti milioni di euro per l'edilizia sanitaria e 40 milioni per il rinnovamento delle dotazioni tecnologiche", aggiunge Toti.
    "La Giunta Toti ci lascia una Liguria in stagnazione - attacca il capogruppo Pd Giovanni Lunardon - a parte tagliare nastri di opere altrui, non c'è una nuova opera per cui ci ricorderemo di questa Giunta. L'ennesima manovretta inefficace con un'esenzioni Irap solo per qualche centinaio di imprese".
    "Secondo la Giunta Toti in Liguria va tutto bene. Ma per la tutela del territorio ha stanziato fondi irrisori, lasciando a se stessi interi territori colpiti da frane, smottamenti, mareggiate - denuncia la capogruppo M5S Alice Salvatore - Innumerevoli paesi isolati e privati della possibilità di essere messi in sicurezza".
    "Le tasse in Liguria continuano ad aumentare e le imprese continuano a non investire nel nostro territorio, altro che crescita", commenta il capogruppo di Italia Viva Juri Michelucci. Il capogruppo di Linea Condivisa Giovanni Pastorino evidenzia come "in quattro anni e mezzo non è riuscita a fare una gara per rinnovare i macchinari per la radioterapia in Liguria obbligando i malati genovesi ad andare a curarsi in pullman all'ospedale di Savona. Non solo nella sanità è mancata una programmazione. E' una manovra che promette tanto dopo che la Giunta Toti ha fatto poco in quattro anni e mezzo di governo".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie