ANSAcom

La Valle d'Aosta in prima fila contro il bullismo

Ciclo di eventi organizzato da associazione Partecipare Conta

Aosta ANSAcom

Vincere il bullismo e le discriminazioni attraverso la musica, la moda, le immagini. E’ questo il fil rouge degli eventi che l’associazione ’Partecipare Conta’ ha organizzato per sensibilizzare i giovani sul tema del bullismo. Obiettivo del progetto è di trattare i temi legati al disagio giovanile direttamente con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Un’occasione per parlare di come si possono superare gli atti di bullismo e di violenza. Il tutto però puntando sui racconti di testimonial come cantanti, stilisti e sportivi. Tra i protagonisti il cantante Alex Palmieri e lo stilista valdostano Fabio Porliod. Oltre l’atleta paralimpico Alessandro Ossola. Gli artisti si rivolgono ai ragazzi utilizzando un linguaggio semplice e diretto, portando in passerella modelle ‘comuni’, con i difetti delle ragazze. Ma anche modelle che hanno subito un’amputazione. Esperienze diverse, ma con un filo conduttore, essere stati vittime di bullismo e di aver superato le difficoltà trovando forza di sconfiggere le discriminazioni.

‘’Il nostro obiettivo con questi eventi - spiega Sylvie Chanoine, presidente dell’associazione ’Partecipare Conta’ - è quello di avvicinare il mondo delle scuole a queste tematiche. Lavorando con i disabili, ci siamo resi conto di quanto il fenomeno del bullismo sia presente. I ragazzi disabili sono spesso oggetto di atti di bullismo, soprattutto psicologico, e non sempre riescono a denunciarlo. Il fenomeno è ancora molto nascosto”. Tra i prossimi progetti dell’associazione un corso di pet therapy rivolto ai disabili, che poi a loro volta insegneranno quanto imparato in classi di ragazzi senza disabilità. ‘’ Le discriminazione - conclude Sylvie Chanoine - il bullismo si sconfiggono con l’integrazione, e questo è un modo per poterlo fare”.

In collaborazione con:
Regione Valle d'Aosta

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie