ANSAcom

Ogr Torino hub innovazione, 12mila metri per guardare futuro

Al via nel centro internazionale una collaborazione triennale

TORINO ANSAcom

Nell'imponente manica sud delle Officine Grandi Riparazioni di Torino si lavora senza sosta per preparare il nuovo grande hub dell'innovazione: 12mila metri quadrati a disposizione di startup, mentori, investitori per far nascere e e crescere le loro aziende. 'Ogr Tech' è il braccio che mancava alle Ogr, grande complesso archeologico industriale rinato nel 2017 come polo culturale e, presto, anche dell'innovazione. L'apertura è in programma il 25 giugno, per la Techstars Startup Week, che porterà 400 partecipanti nel capoluogo piemontese per entrare in contatto con imprenditori locali e leader aziendali.


Sarà l'avvio ufficiale della collaborazione triennale, presentata stamattina, che vede impegnate le fondazioni torinesi Compagnia di San Paolo e Crt, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Techstars, acceleratore d'impresa americano. Le quattro realtà daranno vita a un centro internazionale per l'innovazione. "E' un elemento cruciale per sostenere l'economia del Paese - commenta Maurizio Montagnese, presidente di Intesa Sanpaolo Innovation Center, da tempo impegnato a promuovere la crescita di questo ecosistema - Dove si punta sull'innovazione, si registra una maggior incremento del Pil, mentre in Italia il 75% del fabbisogno annuo di capitali per startup rimane scoperto". Per creare nuove opportunità per gli imprenditori italiani ed europei, sono in cantiere diverse iniziative: "Sarà una concentrazione di competenze, di attenzione e di capacità di investimento senza precedenti per questo territorio", dice Massimo Lapucci, segretario generale di Fondazione Crt. "E' vero che si tratta di una collaborazione triennale - aggiunge Roberto Anfossi, segretario generale della Compagnia di San Paolo - ma il successo si misurerà in termini di soggetti che sul lungo periodo saranno ancora presenti nell'area, creando valore e posti di lavoro".

Techstars, network globale con base in Colorado, che aiuta gli imprenditori ad avere successo, mette a disposizione l'esperienza di 1.700 aziende, con una capitalizzazione complessiva di 20 miliardi di dollari. E ha un progetto incentrato proprio su Torino: "E' Techstars Smart Mobility Accelerator - annuncia la direttrice generale, Jenny Lawton - focalizzato sulle infrastrutture e la smart city". La selezione inizierà a luglio e la prima classe di startup è in programma nel primo trimestre 2020.

In collaborazione con:
Intesa Sanpaolo

Archiviato in